Image

Alimenti che consideriamo sani che in realtà nascondono insidie

Un articolo del giornale britannico Daily Mail (1) accende i riflettori sui tanti prodotti che sotto le diciture “senza grassi”, “senza zuccheri aggiunti”, “naturale” o “integrale” nascondono in realtà ingredienti nocivi per la salute e che quindi, nonostante le promesse da etichetta, andrebbero accuratamente evitati.

 

I SUCCHI DI FRUTTA

I succhi e gli estratti di frutta e vegetali sono diventati sempre più popolari negli ultimi anni e sembrano la soluzione ideale per assumere vitamine e nutrienti, ma uno studio pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology (2) pone l’accento su come questi concentrino le calorie di frutta e verdure eliminando le fibre, e rendendo in questo modo molto più facile assumere calorie in eccesso. Le fibre contenute negli alimenti integri infatti aiutano a sentire il senso di sazietà e aiutano la regolarità dell’intestino. Inoltre, tolte le fibre, quello che resta nel succo di frutta spesso altro non è che zucchero e acqua, afferma in un articolo sul Time, (3) Scott Kahan, direttore del National Center for Weight and Wellness in Washington D.C., e senza le fibre a rallentare l’assorbimento dello zucchero nel sangue, questo viene assimilato immediatamente dall’organismo, provocando picchi glicemici che nel lungo periodo favoriscono l’aumento di peso e il rischio di diabete di tipo 2.

 

I CEREALI DA COLAZIONE

La maggior parte dei cereali da colazione che troviamo sugli scaffali dei supermercati ha una grande quantità di zuccheri ed è qui che porta l’attenzione lo studio dell’Harvard Medical School (8) perché, se da un lato il loro consumo viene associato con fattori positivi come una dieta più sana e ricca di vegetali, e quindi con una minor incidenza di obesità, ipertensione e diabete, dall’altro, quando lo studio distingue tra cereali integrali e classici, questa tendenza si inverte completamente: sono solo i cereali integrali a portare benefici alla salute, mentre quelli classici sono una fonte occulta di zuccheri. Anche quando scegliamo cereali da colazione non glassati, oppure opzioni che ci sembrano più salutari, come ad esempio i muesli, ci sono alcune cose da tenere presenti. Questo ultimo tipo di cereali, per esempio, contiene parecchie calorie perché al loro interno si trovano frutta secca e noci, senza considerare il cioccolato o altre golosità. Come sempre poi dobbiamo fare attenzione ai grassi idrogenati e agli zuccheri che spesso in questo tipo di alimenti si nascondono dietro diciture diverse come per esempio “sciroppo di mais”.

 

LA MARGARINA

Spesso la margarina viene considerata un’alternativa salutare al burro, ma l’Harvard Medical School afferma (3) che non sono state trovate fino ad oggi evidenze che utilizzarla al posto del burro diminuisca le possibilità di avere un attacco di cuore o sviluppare malattie cardiache, perché bisogna prendere in considerazione sempre il quantitativo di cui se ne fa uso, visto che si tratta sempre di un alimento ricco in calorie, 717 per 100 g, esattamente le stesse del burro. L’alternativa più sana resta quindi l’olio di oliva extravergine.

 

LA FRUTTA DISIDRATATA

Se la frutta disidrata può essere una buona alternativa ai dolci, anche in questo caso dobbiamo considerare che si tratta di un alimento con un alto contenuto calorico e soprattutto controllare con attenzione l’etichetta, perché se troviamo la sigla E220 tra i conservanti vuol dire che questa contiene anidride solforosa, una sostanza largamente utilizzata per uccidere i batteri e aumentare la durata degli alimenti, e, nel caso della frutta secca, per mantenerne vivo il colore. Diversi studi scientifici stanno indagando l’effetto di questa sostanza sull’organismo (4). È noto come questa sia letale se inalata o assunta in grandi quantità, ma uno studio dell’Istituto di Medicina Ambientale e Tossicologia della Shanxi University (5), ha dimostrato una correlazione tra l’assunzione di questa sostanza e i danni al DNA nei topi anche quando si tratta dei suoi derivati comunemente utilizzati come conservanti: i solfiti e i bisolfiti.

 

I POP CORN

I pop corn negli ultimi anni sono stati spesso rivalutati come uno snack salutare, riuscendo a staccarsi dal loro classico consumo nelle sale cinematografiche. Spesso ora vengono scelti proprio per la loro presunta maggiore leggerezza e minor apporto calorico, ed è così, ma anche in questo caso bisogna stare attenti, come sostiene un articolo sul giornale britannico “The Indipendent” (6) dobbiamo sempre considerare che i pop corn, se preconfezionati, sono ricchi di grassi e additivi, e indubbiamente sono un alimento molto salato. Una dieta troppo carica di sodio può portare tutta una serie di problemi di salute, primo tra i quali la pressione alta.

 

LE GALLETTE DI RISO

Hanno la reputazione di cibo dietetico per eccellenza eppure molti esperti non concordano. La nutrizionista Fiona Tucker afferma sulle pagine dell’edizione australiana dell’Huffington Post (7) “Le gallette di riso sono di solito povere di zuccheri e grassi, e possono essere incluse in diete sane se mangiate occasionalmente. In ogni caso, queste non sono lo snack salutare che molte persone credono. Le gallette sono di solito fatte con riso bianco raffinato, con molte poche fibre e proteine, quindi il loro valore nutrizionale è molto basso”. Inoltre queste hanno un alto indice glicemico, il che significa che fanno alzare molto in fretta il livello di zucchero nel sangue, e per questo motivo non sono la scelta ideale per coloro che sono insulino-resistenti o devono perdere peso.

 

I numeri indicati tra parentesi sono riferimento alle fonti o alle ricerche scientifiche citate

 

(1) https://www.dailymail.co.uk/health/article-4391888/10-foods-THINK-healthy-really-aren-t.html

(2) http://www.onlinejacc.org/content/69/9/1172?_ga=2.175847458.1655994995.1516730550-2083515272.1516730550

(3) https://www.health.harvard.edu/staying-healthy/butter-vs-margarine

(4) https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/7426352

(5) https://academic.oup.com/mutage/article/19/6/465/1053289

(6) https://www.indy100.com/article/foods-you-think-are-healthy-actually-unhealthy-sugars-fats-diet-7975811

(7) https://www.huffingtonpost.com.au/2017/11/20/are-rice-crackers-healthy_a_23282439/

(8) https://jamanetwork.com/journals/jamainternalmedicine/fullarticle/486860

 

Photo by skitterphoto.com from Pexels

Questo articolo ha solo scopo informativo, anche se sono riportati dati di studi medici e scientifici qualificati. Questo articolo non è e non intende essere un sostituto a opinioni mediche professionali, diagnosi o trattamenti e non può essere preso come base per consigli medici specialistici. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.stefanomazzei.com devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

Mettiti in contatto

   +39.342.9957225
Risponde entro 48 ore

privacy & terms

Tags: alimentazione, cibo, sano, salute