Image

Un lavoro stressante fa morire prima

Sei fai un lavoro stressante ci sono buone possibilità che tu incorra in diverse malattie a causa di questo lavoro e che tutto ciò ti porti a una morte prima del tempo. È il risultato di una ricerca della Kelley School of Business (1).

 

LO STRESS ACCORCIA LA VITA

Diversi studi hanno indagato il rapporto tra stress e lavoro, in particolare sottolineando come il non avere controllo su di esso, la scarsa possibilità di organizzazione autonoma, e la mancanza di flessibilità, siano tra le cause principali di stress, e in particolare di uno stress così intenso e profondo, che può condurre alla morte (2). Lo studio ha dimostrato che le persone con un impiego logorante, che gli consente poco o nessun controllo sopra il proprio flusso di lavoro, muoiono più giovani o sono generalmente meno in salute di coloro che hanno più flessibilità e discrezione nel loro lavoro, e che possono fissare in autonomia i propri obiettivi.

 

POTER DECIDERE IN AUTONOMIA ALLUNGA LA VITA

Lo studio ha coinvolto 2363 persone residenti nello stato del Wisconsin con più di 60 anni e li ha osservati per un periodo di 7 anni. I ricercatori hanno dimostrato come coloro con incarichi che gli consentivano di prendere decisioni in autonomia, anche quando aumentava la richiesta dal lavoro, questa evenienza era collegata con una diminuzione del 34% delle possibilità di morte. In confronto, per chi aveva lavori sui quali poteva esercitare poco controllo e poca autonomia, un aumento delle richieste dal lavoro si traduceva in un amento della mortalità del 15,4%.

 

LO STRESS ATTIVA LA CREATIVITA’ SE SONO LIBERO

Tra i diversi aspetti presi in considerazione dallo studio c’è la pressione lavorativa, la quantità di lavoro richiesta, la concentrazione e la discrezione con la quale può essere svolto il compito, la possibilità di prendere decisioni e l’autonomia in generale. "I risultati suggeriscono che svolgere un lavoro stressante ha chiare conseguenze negative per la salute dei dipendenti se abbinato a una bassa libertà nel processo decisionale, mentre svolgere lavori stressanti può effettivamente essere vantaggioso per la salute dei dipendenti, se accoppiato con la libertà nel processo decisionale". Ha spiegato Erik Gonzalez-Mule, autore dello studio (1). Le persone con a disposizione un maggiore controllo sul proprio lavoro trovano lo stress utile invece che nocivo, perché possono attivare la propria creatività per risolvere i problemi che gli si presentano davanti.

 

LO STRESS LAVORATIVO E IL SONNO

Uno degli aspetti dove lo stress sul lavoro più evidentemente porta un malessere nella vita delle persone è il sonno.  Lo studio pubblicato sul British Journal of Health Psychology (3) ha dimostrato che il fattore principale nello sviluppo di problemi di sonno tra gli impiegati è dato da un ambiente lavorativo definito povero, più che da orari irregolari o dalla loro forma fisica in generale.

 

CONCILIARE FAMIGLIA E LAVORO

Un altro studio ha indagato come un’altra grande fonte di stress, che va a incidere sulla salute generale degli individui, sono i conflitti che possono derivare dalla difficoltà di conciliare famiglia e lavoro. Quando le richieste dal lavoro e dai familiari diventano incompatibili aumenta la depressione e si registra un aumento dell’ipertensione. È stata individuata anche una relazione tra questo tipo di conflitti e un aumento del consumo di alcolici (3).

La possibilità di organizzare i propri orari e le proprie priorità lavorative può incidere positivamente anche su questo tipo di stress e di conflitti, riducendo il sovraffaticamento che può arrivare da altri aspetti della vita dell’individuo.

 

I numeri indicati tra parentesi sono riferimento alle fonti o alle ricerche scientifiche citate

 

(1) https://indianexpress.com/article/lifestyle/workplace/high-stressed-jobs-can-lead-to-early-grave-study-3087161/

(2) http://archive.news.indiana.edu/releases/iu/2016/10/worked-to-death-job-control-mortality.shtml

(3) https://onlinelibrary.wiley.com/doi/pdf/10.1111/j.2044-8325.1997.tb00652.x

 

Photo by energepic.com from Pexels

Questo articolo ha solo scopo informativo, anche se sono riportati dati di studi medici e scientifici qualificati. Questo articolo non è e non intende essere un sostituto a opinioni mediche professionali, diagnosi o trattamenti e non può essere preso come base per consigli medici specialistici. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.stefanomazzei.com devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

Mettiti in contatto

   +39.342.9957225
Risponde entro 48 ore

privacy & terms